“Il primo amore non si scorda mai” _ Sant’isidoro – MPC

FB_IMG_1523534143668.jpg

„La prua della barca taglia in due il mare | ma il mare si riunisce e rimane sempre uguale.“ Lucio Dalla

Non sono scrittrice né sommelier, ma grande amante di scrittura e vino. Il mio primo ‘vero’  vino bevuto è un rosato (solo nel nome) con una personalità potente, che si lascia amare e che si sa far riconoscere: Sant’isidoro. Lo chiamo ‘il primo amore’ perché è stato il vino che mi ha fatto ricordare la nostra terra, che mi ha fatto sentire che dietro ad essa esistono persone che ci mettono anima e cuore, che ci credono e che investono fatica e sudore ogni giorno.  Dietro a questo rosato c’è una donna dai grandi sorrisi e dalla pelle arsa, una donna che oltre alle porte della sua cantina ti apre volentieri anche la sua anima, senza riserva. In questo pezzo di terra vicino al mare è facile rimanere stupiti dalla semplicità, dall’eleganza e dalla dedizione di chi ci ha piantato le radici distillando da esse un’eccellenza.  I vini escono come surrogato di raffinatezza e realtà contadina, senza paura di mostrarsi per ciò che sono, senza chiedere aiuti diversi da ciò che la terra può dare. E per non farsi dimenticare basta  prendere da loro un sorso, per ritornare a quel luogo , lasciarci il cuore e infine sorridere.

received_10214330824456517cropped-fb_img_1523534153251.jpg

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...